Frollini al limone

Siamo come dei libri,
la maggior parte della gente vede solo la nostra copertina.
Nel migliore dei casi, legge l’introduzione.
Molti si affidano alle critiche di altri.
Ma la cosa certa è che ben pochi di loro
conoscono veramente le nostre storie.

Ciao! Oggi inizio questo post con questo aforisma e vi spiego subito il perchè.

Diversi mesi fa una persona mi guardò dritta negli occhi e mi disse: “dici di essere tanto timida, ma la realtà è che non lo sei affatto!

TIMIDEZZA…
In effetti nel corso degli anni sto cercando di vincere quella timidezza che mi fa compagnia da sempre, ricordo con tenerezza quando mio papà (avevo 6 anni) mi iscrisse agli scout e, mentre io stavo nascosta dietro le sue gambe, disse alla guida: “è così timida..”.

Crescendo imparai che la strategia migliore per me, era quella di adottare un comportamento sfacciatamente estroverso e a tratti altezzoso; questo atteggiamento mi consentiva di tenere a distanza certe amicizie o situazioni che mi imbarazzavano, che sciocchezza (penso oggi).

Solo con la maturià e negli ultimi anni (con il tempo maturano anche le nespole 😉 ), ho iniziato ad accettarmi nelle mie sfumature ma, resta ancora il fatto che, difronte a situazioni che un po’ mi imbarazzano, io inizio a parlare a ruota libera…bla …bla… bla
Penso che questo sia il mio modo di evitare di concentrarmi troppo sulle emozioni che provo, e che magari mi mettono in imbarazzo o a disagio! (ecco perchè si fatica a credere che io sia timida).

Ma solo chi ci conosce bene, non si ferma alla copertina o alla introduzione della nostra vita.

Ma veniamo alla ricetta di oggi!

Mesi fa incontrai un caro amico in visita a Bassano, appena mi vide tirò fuori un pacchetto e mi disse: “Ho una cosa per te, eravamo in libreria e sia io che Ingrid (ndr.sua moglie) appena l’abbiamo visto ti abbiamo pensata!“.

Ussignur che imbarazzo!
Un regalo inaspettato e pensato per me? Muoro! Questi sono i veri regali, quelli fatti con il cuore, quelli spontanei, vedi una cosa e pensi a quella determinata persona e al sorriso che farà ricevendola!

Sapete che libro mi hanno regalato? “I doni di Irene” della bravissima Irene Berni!

I frollini di oggi sono tratti da questo bellissimo libro e li dedico a tutte le persone che non si fermano alla copertina e alla introduzione del libro della mia vita!

Per chi li ho preparati? Per la mia cara amica Marta <3

INGREDIENTI

* 180 g di farina 00
* 150 g di burro tagliato a pezzettini
* 80 g di zucchero
* 1 tuorlo
* semi di vaniglia
* scorza di 1 limone

PROCEDIMENTO

1 – In una ciotola lavorate con le punta delle dita il burro con la farina setacciata, lo zucchero e i semi di vaniglia. Dovete ottenere un composto sabbioso.

2 – Unite quindi la scorza di limone e il tuorlo d’uovo. Lavorate il tutto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola alimentare e fatelo riposare in frigo per 1 ora.

3 – Riprendete l’impasto e stendetelo su un ripiano leggermente infarinato, ritagliate i vostri frollini e cucinateli a 180°C per circa 10 minuti.
Attenzione perchè appena cotti sono molto friabili, fate quindi attenzione quando li togliete dalla teglia.

Prima di servirli spolverizzate dello zucchero a velo.

Bon Appétit!

 

6 Comments

  • Reply
    zia consu
    24 maggio 2017 at 20:46

    Molto vera l’aforisma che hai scelto x introdurre questo post..anch’io sono un po’ come te, sai? Ma chi realmente ci conosce, sa come siamo dentro e sa quello che può realmente farci felici ^_^
    Io x stasera mi accontenterei di uno dei tuoi frollini 😛

    • Reply
      Sara Fumagalli
      16 giugno 2017 at 22:29

      Sei un tesoro…

  • Reply
    Mile
    26 maggio 2017 at 16:48

    Un bellissimo regalo e una bellissima dedica.
    Un aforisma che dovremmo ripetere come un mantra.
    Buona fine di settimana a te mente mi godo le tue belle foto.
    Ciao!

    • Reply
      Sara Fumagalli
      16 giugno 2017 at 22:28

      In ritardo ma grazie per il tuo commento <3

  • Reply
    Sara
    26 maggio 2017 at 19:42

    Bellissimo post, forse perché da timida a timida ci siamo capite ;). Ovviamente foto meravigliose! A presto cara!

    • Reply
      Sara Fumagalli
      16 giugno 2017 at 22:28

      <3 <3 <3

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Risotto al salto