CANNELES BORDOLESI

Ciao e buon inizio settimana!

Vi è mai capitato di voler fare una ricetta, segnarvi la pagina della rivista dove l’avete trovata e poi rendervi conto, dopo diversi anni, che ancora non l’avete fatta?

Bene, questa ricetta era un “irrisolto” per me. Chiodo fisso da 3 anni a questa parte, non l’avevo mai provata perchè inizialmente mi mancava lo stampo adatto (lo trovate da Silikomart), e poi perchè c’era sempre qualcosa a cui davo la precedenza.

La verità è che le situazioni andrebbero vissute al momento, avete presente quanto avete il desiderio di fare qualcosa? Quando vi sentiti “ispirati”? BENE… carpe diem!

In questa foto ci sono io 3 anni fa… e i cannelès preparati domenica 😉

Oggi riparto da me, con le mie nuove consapevolezze ottenute anche grazie a diverse “delusioni” che la vita, o meglio le persone, mi hanno fatto provare.

Ma le ringrazio una ad una, con un sorriso sincero, perchè se sono migliore è grazie a tutte loro, anche se mi hanno ferita chi più chi meno, le ringrazio perchè la Sara di oggi mi piace molto di più di quella di una volta!

Cannelés bordolesi,  una vera scoperta, piccole delizie per il palato di origine francese, questi dolci profumano di rum e vaniglia e nascondono, sotto un esterno croccante, un cuore morbido!

INGREDIENTI

500 ml di latte intero
30 g di burro
2 cucchaiai di estratto di vaniglia
2 uova medie
2 tuorli
100 g di farina setacciata
225 g di zucchero semolato
1 cucchiaio di rum
1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO

1 – Portate a ebollizione il latte con il burro e l’estratto di vaniglia.

2 – In una ciotola sbattete con la frusta la farina con lo zucchero e le uova. Unitevi il sale e il rum.

3 – Versate a questi il latte bollente, sempre continuando a mescolare. Il vostro composto si presenterà liquido, è corretto sia così.

4 – Lasciate riposare il composto per almeno 2-3 ore, sarebbe meglio anche tutta la notte.

Il segreto per poter ottenere una bella crosticina esterna utilizzando uno stampo in silicone, come quella che si ottiene con uno stampo in alluminio, sta nel giocare con la temperatura del forno!

Portatelo alla massima temperatura, 270°C sarebbe l’ideale.

5 – Versate il composto nella cavità degli stampi fino a riempirli per i 2/3. Infornate per 10 minuti a 270°C quindi portate il forno a 180°C e proseguite la cottura per altri 40-45 minuti.

L’elevata temperatura iniziale darà ai cannelés quella superficie croccante e caramellata che è tipica di questo dolce.

Una volta cotti, sfornateli subito e fateli raffreddare su una grattella.

Bon Appétit!

Con questo dolce auguro a tutti voi una buona settimana!

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso.

(Aristotele)

 

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Risotto al salto